Giacomo Marniga riconfermato Sindaco

Una notizia del tutto inaspettata quella arrivata nel pomeriggio dai seggi allestiti alla scuola primaria Don Milani di Borgosatollo.
Giacomo Marniga è stato riconfermato Sindaco di Borgosatollo con il 58.38% delle preferenze, pari a 3005 elettori.
Ad affiancarlo ora nel consiglio comunale saranno Elisa Chiaf (361 preferenze), Marco Frusca (335 pref.), Amedeo Testa (164 pref.), Alessandro Pagani (122 pref.), Daniela Simone (107 pref.), Alessia Grossi (97 pref.), Michela Francesconi (74 pref.) e Piergiulio Ferraro (67 pref.).

Agostino Scaroni ha totalizzato il 41,62% dei voti (2142 voti) e sarà affiancato in consiglio comunale da Fabiana Usanza (192 pref.), Angelica Meucci (161 pref.) e Gianpietro Venturini (155 pref.).

Le schede bianche e nulle sono state poco sotto il 3%. In tutto si sono presentati ai seggi 5293 cittadini pari al 73,48% degli aventi diritto.

LA PROCLAMAZIONE DEL SINDACO
LISTAVOTI
PARTECIPARE PER BORGOSATOLLO
MARNIGA SINDACO
58,38%
PRIMA BORGOSATOLLO
SCARONI SINDACO
41,62

La nostra redazione ha seguito in diretta le operazioni di spoglio delle schede delle elezioni amministrative. Guarda la diretta.

Un pensiero riguardo “Giacomo Marniga riconfermato Sindaco

  • Maggio 27, 2019 in 7:56 pm
    Permalink

    Sono onorato di avere ancora Marniga e i suoi collaboratori a capo della nostra amministrazione di Borgosatollo. Tutti, nessuno escluso, hanno trovato risposta attraverso queste elezioni, al grande lavoro fatto negli ultimi cinque anni, credo in maniera egregia, nel rispetto delle normative previste, con grande senso civico, con grande dedizione ma anche tanta fatica, ma specialmente con quella dote che in poche amministrazioni comunali si può riscontrare che è l’attenzione al cittadino. Per questo sostengo xche la maggioranza della popolazione ha voluto continuare a credere in loro, perché loro continueranno a credere in quegli obiettivi che vogliono vedere Borgosatollo un paese fiorente e vivibile per tutti. Buon lavoro amici miei !!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *