Il nuovo ponte di Montirone prende forma

Una notte di lavoro, per veder risorgere un colosso che le fiamme avevano reso inutilizzabile. Un giocattolo di 60 metri di lunghezza per 310 tonnellate di peso issato da gru potentissime e sospeso nella notte bassaiola sopra l’A21. Fino a prendere posto sui pilastri appositamente ricostruiti nei mesi passati per accogliere quell’impalcato metallico, opera di un’azienda friulana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *