Nuove risorse per la ripartenza ‘post – covid’

Sabato 27 giugno si è svolto il consiglio comunale che, oltre all’approvazione del bilancio consuntivo del 2019, ha visto tra i punti all’ordine del giorno la variazione al bilancio di previsione 2020-2022 necessaria per inserire l’importante contributo di € 570.000 destinato al nostro comune per l’emergenza sanitaria.

Lo stanziamento della cifra a sostegno di tutte le realtà del territorio (famiglie, imprese, commercianti e associazioni) ha trovato unione di intenti tra tutti i consiglieri, seppur con voto di astensione da parte della minoranza.

La destinazione di tale somma, che potrà comunque subire delle variazioni in base alle reali esigenze della cittadinanza, vede come intervento maggiormente significativo quello destinato alla tutela della persona e delle famiglie comprendendo gli ambiti sociale, istruzione, cultura e sport per 330.000 €. Al settore commerciale/produttivo è stata destinata la somma complessiva di 170.000 € e per l’adeguamento degli immobili e delle procedure per l’emergenza coronavirus i restanti 70.000 €.

Nelle prossime settimane, con la collaborazione di tutti gli uffici comunali, verranno emanati appositi bandi e regolamenti al fine di destinare la somme di cui sopra. 

Abbiamo deciso di intervenire anche sulla Tari, destinando la somma di 85.000 € per ridurre la tariffa rifiuti delle utenze non domestiche che permetterà un risparmio per le aziende, di circa il 25% rispetto al costo dello scorso anno. Per le utenze domestiche invece, l’intervento sarà regolato tramite un bando che andrà ad agevolare il cittadino o la famiglia che in questi mesi ha subito il peso dell’emergenza. Verrà data la possibilità di richiedere riduzioni di tariffa tramite la compilazione di un questionario reperibile presso l’Ufficio Assistenza alla Persona che darà tutte le informazioni necessarie.

A breve sarà definito un altro importante intervento sull’Addizionale Irpef – grazie al risparmio generato dalla rinegoziazione dei mutui – che porterà una diminuzione della pressione fiscale per tutti i contribuenti, soprattutto per le persone economicamente più deboli.

Ricordiamo poi che il pagamento dei tributi locali quali Imu (di competenza comunale) e Tari sono stati prorogati al 31/07/2020, e tutti i costi che le famiglie avevano già sostenuto per i servizi scolastici, sono stati rimborsati per il periodo di lock down oltre a non essere applicati altri costi in tale periodo di emergenza.

Nei prossimi mesi ci potranno essere momenti difficili generati dalla, speriamo evitabile, crisi economica/lavorativa che ci apprestiamo ad affrontare. Il sostegno economico che mettiamo interamente a disposizione dei cittadini non potrà risolvere definitivamente tutte le problematiche, ma ci auguriamo che possa dare sollievo e respiro a chi è stato maggiormente colpito dalla crisi. Da parte della nostra amministrazione, c’è stato e ci sarà massimo impegno per combattere l’emergenza con tutti i mezzi e le forze a disposizione, per rilanciare il nostro paese duramente colpito in questo periodo.

Comunicato stampa – Comune di Borgosatollo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *