Due borgosatollesi premiati al “Bulloni”

La splendida tradizione del Premio Bulloni si è rinnovata anche quest’anno con la cerimonia di consegna degli attestati al teatro Sociale. Nove premi, tre Grossi d’oro e tre medaglie d’oro testimoniano lo spessore dei gesti di solidarietà riscontrati negli ambiti della famiglia, del mondo del lavoro, dell’impegno civile e religioso, del servizio ai più deboli, del disagio sociale, della scuola, della cultura, dello sport. Atti personali di bontà e di altruismo e figure di personalità meritevoli di un pubblico riconoscimento riconoscimento nel solco della pluridecennale e splendida tradizione del Premio Bulloni. Tra i premiati due borgosatollesi

A GIANCARLO TURATI LA MEDAGLIA D’ORO
Profondamente convito del ruolo dell’impresa nello sviluppo sociale del territorio, Giancarlo Turati ha dato vita a numerosi progetti e attività ponendo particolare attenzione alla responsabilità sociale. L’azienda Fasternet, società della quale è amministratore delegato, ha assunto collaboratrici provenienti da Paesi extraeuropei con difficoltà di inserimento linguistico e lavorativo.
Ha realizzato tante iniziative, tra le quali lezioni gratuite per le scuole secondarie sul problema dell’Internet addiction, progetti per gli ospedali in Mali insieme con l’associazione “Cuore Amico” e una sala parto robotizzata. Durante la pandemia, oltre a innumerevoli attività con “Aiutiamo Brescia”, ha stipulato una convenzione con Fondazione Poliambulanza per fornire tamponi gratuiti ai collaboratori di Fasternet e ai loro famigliari.
Ha sostenuto economicamente un imprenditore in gravi difficoltà e ha avviato un’attività di tutoraggio per inserire numerosi ragazzi nel mondo lavorativo. Sta inoltre affiancando, supportando e consigliando una startup di giovani ragazzi che cerca di coniugare arte e cultura d’impresa.

FOTO: MARCO ORTOGNI / NEG – PER GENTILE CONCESSIONE DE “LA VOCE DEL POPOLO”

A GIOVANNI COCCOLI IL PREMIO ORDINE AVVOCATI
Giovanni Coccoli, già responsabile del gruppo dell’Associazione Nazionale Alpini di Borgosatollo, è riuscito, attraverso diverse iniziative, a portare un aiuto economico concreto alla scuola di Nikolajewka di cui è consigliere dal 2014, instaurando rapporti di vera amicizia con gli ospiti.
Da anni assicura il suo costante sostegno anche all’Istituto Comprensivo di Borgosatollo. Durante la pandemia ha contribuito alla gestione quotidiana degli ingressi alle scuole, ha consegnato gratuitamente pacchi di viveri ai contagiati, mascherine e materiale sanitario ad anziani e disabili, riuscendo a creare una rete di solidarietà. Nel 2019 è stato insignito del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

FOTO: MARCO ORTOGNI / NEG – PER GENTILE CONCESSIONE DE “LA VOCE DEL POPOLO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *